Accordo Stato-Regioni 27 luglio 2022: controllo e vigilanza

La Conferenza permanente tra lo Stato le Regioni e Province autonome ha sancito Accordo 142/CSR 27 luglio 2022, ai sensi degli articoli 2, comma 1, lett. b) e 4, comma l, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sulle "Indicazioni operative per le attività di controllo e vigilanza ai sensi dell'art.13 del decreto legislativo 8l/2008, come modificato dal decreto legge 2l ottobre 2021, n.146, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 202l,n. 2l5, recante le Misure urgenti in materia economica e fiscale, a tutela del lavoro e per esigenze indifferibili".

II documento, fornisce indicazioni per le attività di controllo e vigilanza, nel pieno rispetto delle prerogative istituzionali, di autonomia organizzativa ed operativa di ciascun Ente, attraverso il confronto costruttivo tra i soggetti che effettuano tali attività, indirizzando gli operatori e offrendo risposte alle aziende ed ai lavoratori.

In ragione della necessaria visione unitaria degli accertamenti di vigilanza sulla salute e sicurezza e sulla regolarità dei rapporti di lavoro, si ritiene necessario:

• valorizzare la complementarità e l'integrazione degli interventi ispettivi;

• rafforzare la cooperazione e il coordinamento dell'attività ispettiva e le misure di prevenzione e formazione;

• sviluppare la pianificazione ed il coordinamento delle attività;

migliorare la qualità e l'efficienza dei controlli;

• definire strategie e piani per la vigilanza in settori a priorità di rischio

Formatori24