Registro informatizzato per addestramento aziendale somministrato ai lavoratori.

A seguito delle modifiche intercorse al D. Lgs. 81/2008 con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del D.L. 146/2021, tra le altre cose, è stata anche aggiornata la definizione di addestramento a cui tutti i lavoratori periodicamente devono essere soggetti secondo specifiche procedure e protocolli aziendali.
Tale addestramento così come prescritto dalla normativa
art. 37 comma 5 D. Lgs. 81/2008 smi, deve risultare da specifico report in cui si annotano i dati afferenti l’addestramento somministrato con evidenza dell’esito accertato.
L’addestramento sarà da ripetere con cadenza programmatica tenendo conto anche della particolarità delle procedure.
Definizione di addestramento art. 37 comma 5: “L’addestramento consiste nella prova pratica, per l’uso corretto e in sicurezza di attrezzature, macchine, impianti, sostanze, dispositivi, anche di protezione individuale; l’addestramento consiste, inoltre, nell’esercitazione applicata, per le procedure di lavoro in sicurezza. Gli interventi di addestramento effettuati devono essere tracciati in apposito registro anche informatizzato”.

 

Così come indicato nella Circolare INL del 16 Febbraio 2022, in base alla nuova definizione di addestramento, è già sanzionabile il datore di lavoro che non ottempera a quanto prescritto dal comma 5 art. 37 modificato ed in vigore dal 21 dicembre 2021.

In maniera ovvia ne discende che l’addestratore deve essere persona esperta che coinvolge attivamente tramite prova pratica l’addestrato – in quanto lavoratore meno esperto – tramite anche esercitazione applicata per le procedure di lavoro in sicurezza.

Formatori24