Gestire il rischio ergonomico sul posto di lavoro per migliorare la salute muscolo-scheletrica

L'HSA - Autorità per la Salute e la Sicurezza, ente irlandese istituito ai sensi del Safety, Health and Welfare at Work Act 1989 è un'autorità direttamente collegata al Ministro di Stato per le imprese e l'occupazione, con le sue linee di indirizzo pubblica periodicamente linee guida in ambito sicurezza sul lavoro al fine di sensibilizzare e prevenire da situazione di pericolo e di danno per i lavoratori esposti.


In questo caso, pubblichiamo e diffondiamo una efficace guida che fornisce indicazioni sulle azioni che devono essere intraprese per gestire i rischi ergonomici a livello di luogo di lavoro.


La guida spiega i principali fattori di rischio ergonomici che possono influire sulla salute di una persona durante lo svolgimento di attività lavorative, delinea il processo di valutazione del rischio coinvolto nella gestione dei rischi ergonomici e fornisce indicazioni su utili strumenti di valutazione del rischio che possono essere utilizzati per quantificare i fattori di rischio ergonomici.

 

L'ergonomia consiste nel progettare o pianificare le attività lavorative in modo tale da migliorare l'uomo salute, comfort e prestazioni.

 

L'ergonomia nella pratica comporta uno studio delle attività lavorative e dell'ambiente di lavoro al fine di comprendere come le persone svolgono le attività lavorative. Le prestazioni umane sono influenzate da:

  • Ergonomia fisica: le esigenze fisiche di un'attività
  • Ergonomia cognitiva: il modo in cui le informazioni in relazione al compito vengono presentate alla persona
  • Ergonomia organizzativa: come è organizzato il lavoro, ad esempio i modelli di turni

 

Formatori24