INL, report sui controlli dei primi 9 mesi dell’anno

L'INL - ispettorato Nazionale del Lavoro rende noti i risultati dell'attività di vigilanza sui controlli dei primi 9 mesi del 2022 - messa in campo dal 1 gennaio al 30 settembre 2022 su input della Direzione Centrale per la tutela, la vigilanza e la sicurezza del lavoro.

 

12.522 le ispezioni effettuate in materia di salute e sicurezza (nell'intero arco del 2021 erano state 13.924), che hanno riguardato tutti i settori produttivi, con un focus particolare su quelli a maggiore rischio infortunistico, tra i quali l'edilizia.

 

Rilevante la percentuale di irregolarità riscontrata, pari ad oltre l'83%.

 

6.196 i provvedimenti di sospensione dell'attività di impresa complessivamente adottati:

  • 4.085 per impiego di personale in nero
  • 2.111 per gravi violazioni in materia di salute e sicurezza.

 

A seguito dell'adozione delle sospensioni, l'83% delle imprese ha provveduto alla regolarizzazione e, conseguentemente, i provvedimenti adottati dagli ispettori sono stati revocati.

 

 

Formatori24